#SelfieadArte

In posa plastica (Ignazio e Filippo Collino, ritratto di Francesco Alerano Saverio Provana del Sabbione e Teresa Provana del Sabbione)
02 Nov

In posa plastica (Ignazio e Filippo Collino, ritratto di Francesco Alerano Saverio Provana del Sabbione e Teresa Provana del Sabbione)

Expo è finita: cosa rimane di Expo? Probabilmente la cosa più positiva resta l’impulso straordinario che l’Esposizione ha saputo dare alla Milano, e all’Italia tutta, della Cultura. Perché è la cultura il vero tesoro dell’Italia: che si tratti della nostra tradizione gastronomica, agricola, o dell’arte, il nostro è un paese che da sempre si distingue per la propria eccellenza creativa, figlia di una storia antica e ricca come probabilmente nessun’altra.

E la mostra “Il tesoro d’Italia“, che Vittorio Sgarbi ha allestito e che ha raccontato sette secoli di arte italiana – dal ‘300 al ‘900 – è stata probabilmente un’esposizione senza precedenti. 250 opere che hanno evidenziato la varietà delle nostre eterogenee ma coerenti culture, la bio-diversità artistica che distingue un piemontese da un toscano o un marchigiano da un pugliese. Componendo però, nell’insieme, un mosaico da cui appare evidente una unità, italianissima, costruita sulla varietà regionale.

 

Ignazio e Filippo Collino, ritratto di Francesco Alerano Saverio Provana del Sabbione e Teresa Provana del Sabbione

 

Un selfie a caso