#SelfieadArte

Stomaco di ferro (Antony Gormley - Gut V)
22 Nov

Stomaco di ferro (Antony Gormley - Gut V)

BLINDARTE si prepara a quella che si preannuncia come una fortunatissima sessione d’aste, festeggiando gli ottimi risultati del 2016 e del primo semestre del 2017 che confermano e migliorano i successi degli ultimi anni. I risultati delle recenti aste mostrano l’ottima performance della casa d’aste, che si è consolidata come punto di riferimento del mercato d’arte italiano e internazionale di qualità. Tanti i record raggiunti nelle scorse vendite, sia per l’arte contemporanea, che per i dipinti antichi. La casa d’aste napoletana, con sede da Settembre 2016 anche a Milano, ha differenziato la propria presenza sul mercato concentrando le vendite di Dipinti antichi nella storica sede partenopea ed ha arricchito il capoluogo lombardo di una nuova e prestigiosa galleria nel centro di Brera, in Via Palermo 11, dove svolge l’attività di esposizione e vendita d’arte moderna, contemporanea e design. Si batterà a Milano il mercoledì 29 Novembre 2017 l’asta di arte moderna e contemporanea, dopo diversi giorni di esposizione nella nuova sede milanese in Brera. Tra le opere più significative, tutte di provenienza da importanti collezioni private, va senza dubbio notata l’opera di Cy Twombly. L’olio, pastelli a cera, matite colorate, biro e grafite su carta del 1962, cm 50×70, del grande artista americano di nascita, ma italiano di adozione, è stimata € 400.000/600.000. Di grande impatto è anche la scultura di Antony Gormley, GUT V, realizzata in acciaio nel 2002 (peso 240 kg), l’ingegnosa opera del grande scultore inglese, le cui quotazioni sono in costante ascesa, è proposta in vendita con una stima di € 300.000/400.000.Va segnalata anche la presenza di una significativa opera di Michelangelo Pistoletto, Arlecchino del 1981. L’opera è stimata € 70.000/90.000. Tra le opere più contemporanee, spicca l’installazione Linienstraße 160, 2001 (da realizzarsi seguendo istruzioni del artisti) dell’irriverente duo Elmgreen & Dragset. con valutazione di € 40.000/60.000. In asta un numero cospicuo di rare opere fotografiche di artisti internazionali come: Nan Goldin, Spencer Tunick, Vik Muniz, Andres Serrano, Zhang Huan, Nobuyoshi Araki, Yang Fudong, Armin Linke, Candida Höfer, Massimo Vitali e di opere di artisti italiani particolarmente richiesti dal collezionismo internazionale più esigente e sofisticato, come Mario Airò, Stefano Arienti, Eva Marisaldi, Eliseo Mattiacci, e come sempre anche moltissime interessanti e appetibili proposte di artisti emergenti come Goldiechiari, Loris Cecchini, Vedovamazzei, Perino e Vele, Lorenzo Scotto di Luzio e tanti altri.Molto interessanti anche 2 chicche: rarissima e importante opera pittorica di Giacomo Balla, Scena spirituale (uomo e donna nel fluido compenetrato di luce), olio su tavola (1925 circa) cm 33,5×20, con valutazione di € 50.000/70.000. E Cellotex W1 di Alberto Burri, eseguito nel 1980, stimato € 45.000/65.000. Ancora vanno notate opere di Getulio Alviani, Nanda Vigo, Domenico Bianchi, Peter Halley. Oltre a dipinti storici di Antono Sanfilippo, Carla Accardi, Giulio Turcato, Giosetta Fioroni e Mario Schifano.

 

Antony Gormley - Gut V (2002)

Un selfie a caso